La nostra storia

L'Istituto fu fondato nel 1927 nella città di Taranto come Scuola privata di Avviamento Professionale per la Donna, ad opera della prof.ssa Filomena Martellotta. La sede era ubicata in Piazza Castello dove rimase fino al 1950. La sede era ubicata in Piazza Castello dove rimase fino al 1950.Fu allora che l'Istituto venne intitolato alla Principessa Maria Pia di Savoia, essendo tali istituzioni create su iniziativa della casa regnante allo scopo di permettere alle ragazze di avere una solida preparazione culturale di base, senza tralasciare quelle attività peculiari per le donne del tempo, come saper cucire, cucinare, gestire la casa, ricevere gli ospiti. Mancando però gli ultimi due anni, le allieve erano costrette a terminare gli studi a Napoli, presso la Scuola di Magistero, e per questo motivo il numero delle diplomate era limitato.

In seguito fu istituita anche a Taranto la Scuola di Magistero con la denominazione "Scuola di Magistero per la Donna e Scuola Professionale Femminile con annessa Scuola di Avviamento". Le specializzazioni erano due: Economia Domestica e Lavori Femminili ed era possibile conseguire entrambi i diplomi. Nel 1951, durante la presidenza del Prof. Angelo Vincenzo Curci, il Ministero della Pubblica Istruzione si rese conto dell'anomalia di tale titolo di studio e istituì un corso sperimentale, chiamato Istituto Tecnico Femminile, che permetteva alle giovani, che avevano conseguito la Licenza Media o quella di Avviamento, di accedere a un corso di studi quinquennale, abilitante per l'insegnamento di Economia domestica e Lavori Femminili. Il "Maria Pia" fu l'unica scuola italiana ad adottare quella sperimentazione. Nello stesso anno la Scuola si trasferì provvisoriamente in Via Pitagora, in locali dell'Amministrazione Comunale, dove rimase fino al 1954/55, per poi stabilire la propria sede in Via Dante 119, in un edificio appositamente costruito.

Ritenendo valida ed efficace la sperimentazione fino ad allora adottata, il M.P.I., con la legge 782 del 1956, trasformò ufficialmente tutte le Scuole di Magistero per la Donna in Istituti Tecnici Femminili, consentendo inoltre, dal 1961, l'accesso delle diplomate alle facoltà universitarie. Nel 1961, inoltre, nacque una brillante iniziativa, unica in Italia, per opera del Preside prof. Curci, della prof.ssa Jole Corigliano e del rag. Dario Maggi: fu istituito il Centro Ricreativo Artistico Sportivo (CRAS), con l’intento di avviare le atlete del gruppo sportivo scolastico alle attività federali del CONI. Il Centro era aperto anche ad allievi di altre scuole.

Il D.P.R. n. 1500 del 25 marzo 1963 istituì, insieme all'Indirizzo Generale, anche le specializzazioni Economo-Dietiste e Dirigenti di Comunità.

Verso la fine degli anni settanta si cominciò a sentire l'esigenza di rinnovare l'Istituto e, tenendo conto dell'evolversi della società e delle nascenti richieste locali, nel 1978/79 il Preside Prof. Walter Nobile, con la collaborazione dei prof.ri Antonio Stigliano, Tommaso Patarino (poi Preside fino al 2008), e Cosimo Piccoli, chiese ed ottenne ai sensi dell'art. 3 del D.P.R. n. 419 del 31 maggio 1974 un corso sperimentale quinquennale ad indirizzo Biologico-Sanitario.

Dall'a.s.2010/11 Tecnico  Biotecnologie Sanitarie GIA' Liceo Scientifico Biologico - Progetto Brocca  
Dall' a.s.2010/11 Liceo Scientifico opzioni scienze applicate GIA' Liceo Tecnologico - Progetto Brocca
Dall'a.s.2010/11 Tecnico Amministrazione e Finanza - Relazioni Internazionali GIA' Progetto Assistito E.R.I.C.A.
Dall'a.s.2009/10 Tecnico Amministrazione e Finanza  GIA' Dirigenti di Comunità.

Amministrazione trasparenteAmmnistrazione Trasparente

Albo PretorioPubblicità Legale

Modulistica docenti

Albo PretorioVai alla modulistica docenti

Utenti attivi

Abbiamo 22 visitatori e nessun utente online